[vc_row css=”.vc_custom_1612431825636{margin-top: 20px !important;margin-right: 30px !important;margin-bottom: 100px !important;margin-left: 30px !important;border-right-width: 20px !important;background-color: #efefef !important;}”][vc_column offset=”vc_col-lg-9 vc_col-md-9″ css=”.vc_custom_1612428935132{padding-right: 0px !important;}”][vc_custom_heading source=”post_title” use_theme_fonts=”yes” el_class=”no_stripe”][stm_post_details][vc_column_text css=”.vc_custom_1662028618830{margin-bottom: 20px !important;margin-left: 10px !important;}”]

Il 2 maggio, sul sito dell’Autorità, è stata pubblicata la delibera n. 201 del 13 aprile 2022 relativa all’attestazione sulla trasparenza di quest’anno (rinvenibile al seguente link: https://www.anticorruzione.it/-/delibera-numero-201-del-13-aprile-2022 ) insieme ai tre documenti da compilare.

Nella delibera predetta l’ANAC ha posticipato il termine per procedere alla rilevazione dei dati presenti sul sito web del singolo ente interessato al 31 maggio 2022 con obbligo di pubblicazione dei 3 documenti entro il 30 giugno 2022.

Anche per quest’anno è necessario trasmettere la sola griglia di rilevazione all’ANAC all’indirizzo di posta elettronica: attestazioni.oiv@anticorruzione.it.

Di seguito le importanti novità per il 2022 (in tema di attività di vigilanza) e il regime sanzionatorio.

Le novità per il 2022.

La delibera in esame prevede, a differenza degli altri anni, delle ulteriori attività di controllo ossia:

l’obbligo in capo al RPCT, successivamente alla pubblicazione dell’attestazione e all’invio ad ANAC, di assumere entro il 31 ottobre 2022 le iniziative (intese come misure di trasparenza) utili a superare le criticità eventualmente segnalate nell’attestazione ovvero idonee a migliorare la rappresentazione dei dati per renderli più chiari e fruibili;

l’obbligo di monitoraggio da parte degli OIV e gli altri organismi con funzioni analoghe delle misure di adeguamento agli obblighi di pubblicazione (es. Odv 231) adottate dalle amministrazioni/enti, società, verificando il permanere o il superamento delle sole criticità esposte nella citata griglia di rilevazione. Va chiarito che tale obbligo sussiste esclusivamente laddove gli OIV e gli altri organismi con funzioni analoghe abbiano evidenziato al 31 maggio 2022 nella griglia di rilevazione carenze significative di pubblicazione, attribuendo nella colonna “completezza di contenuto” un valore inferiore a “3”.

I suddetti organismi annotano gli esiti di questo monitoraggio, utilizzando un’altra griglia di monitoraggio che l’Autorità renderà disponibile in tempo utile e ad integrazione della presente delibera, aggiornando i valori attribuiti nella colonna “completezza di contenuto”, entro il 31 ottobre 2022.

– L’obbligo di:

A)  Pubblicare la griglia di monitoraggio nella sezione «Amministrazione trasparente» o “Società trasparente” sotto-sezione di primo livello «Controlli e rilievi sull’amministrazione», sotto-sezione di secondo livello «Organismi indipendenti di valutazione, nuclei di valutazione o altri organismi con funzioni analoghe», «Attestazione dell’OIV o di altra struttura analoga nell’assolvimento degli obblighi di pubblicazione» entro il 10 novembre 2022;

B)Trasmettere la griglia di monitoraggio, entro la medesima data, ad ANAC all’indirizzo di posta elettronica: attestazioni.oiv@anticorruzione.it.

Rischi in caso di mancata “compliance”

L’Autorità verificherà un campione di siti di soggetti tenuti all’applicazione della delibera in esame, entro la data del 30 giugno 2022, e ne esamina i contenuti confrontandoli con le indicazioni nel tempo fornite con propri atti e delibere riservandosi il potere di segnalare agli organi di indirizzo delle amministrazioni/enti/società interessate:

  • i casi di mancata o ritardata attestazione degli obblighi di trasparenza da parte degli OIV o degli altri organismi con funzioni analoghe
  • le ipotesi in cui la verifica condotta dall’ANAC rilevi una discordanza tra quanto contenuto nelle attestazioni e quanto effettivamente pubblicato nella sezione «Amministrazione trasparente» o «Società trasparente».

All’attività di vigilanza dell’Autorità potrà seguire un controllo documentale da parte della Guardia di Finanza diretto a riscontrare l’esattezza e l’accuratezza dei dati attestati dagli OIV, o dagli altri organismi con funzioni analoghe.

[/vc_column_text][stm_staff_list category=”edoardo” style=”grid” grid_view=”minimal” image_style=”img_circular” per_row=”2″ count=”6″][stm_info_box icon=”far fa-newspaper” title=”Leggi gli altri articoli” image=”6492″ link=”url:https%3A%2F%2Fwww.compliancenetwork.it%2Findex.php%2Fservice-layout-5%2Fevents-classic%2F|||”][/stm_info_box][stm_post_bottom][stm_post_comments][/vc_column][vc_column width=”1/4″ offset=”vc_hidden-sm vc_hidden-xs” css=”.vc_custom_1612436228139{margin-right: 20px !important;margin-bottom: 50px !important;margin-left: 20px !important;border-right-width: 20px !important;padding-right: 20px !important;}”][stm_sidebar sidebar=”8575″ css=”.vc_custom_1612431542514{margin-top: 200px !important;margin-right: 10px !important;border-right-width: 10px !important;padding-right: 10px !important;}”][/vc_column][/vc_row][vc_row full_width=”stretch_row” css=”.vc_custom_1612370128329{margin-top: 20px !important;margin-bottom: -60px !important;margin-left: 20px !important;}” el_class=”third_bg_color”][vc_column][vc_cta h2=”Looking for a First-Class Business Plan Consultant?” h2_font_container=”font_size:20px|color:%23ffffff|line_height:24px” h2_use_theme_fonts=”yes” shape=”square” style=”flat” add_button=”right” btn_title=”get a quote” btn_style=”flat” btn_color=”theme_style_2″ btn_align=”right” btn_i_align=”right” btn_i_icon_fontawesome=”fa fa-chevron-right” use_custom_fonts_h2=”true” btn_add_icon=”true” btn_link=”url:%23||” el_class=”third_bg_color” css=”.vc_custom_1459505851233{margin-bottom: 0px !important;}”][/vc_cta][/vc_column][/vc_row]